Buone feste da tutto il Team MIRVE!

MIRVE sostiene Il Colore Viola Odv

"Non c'è, a questo mondo, grande scoperta o progresso che tenga, fintanto che ci sarà anche un solo bambino triste."
Albert Einstein

Vogliamo ringraziarvi per la fiducia che ci avete accordato e, estendendovi i nostri più sinceri auguri per un anno nuovo pieno di gioia, vi incoraggiamo a scoprire i progetti dell’associazione visitando il sito www.ilcoloreviola.it.

Il nostro ultimo evento per la presentazione di MIRVE

Unendo Cadtec e Horasis, potremo offrire una gamma ancora più ampia di servizi e competenze, garantendo soluzioni complete e personalizzate per le vostre esigenze. Vi invitiamo a visitare il sito https://mirve.it/ per maggiori informazioni riguardo ai nostri servizi. 

Il nostro impegno verso la qualità e la soddisfazione del cliente rimane invariato e vi ringraziamo per la vostra fiducia e supporto continuo.

Il nostro portale di supporto sarà attivo 24/7!

Potrete inserire in ogni momento i ticket per richieste di intervento, assistenza o per eventuali segnalazioni: i nostri tecnici specializzati saranno a disposizione per rispondere alle vostre richieste nel più breve tempo possibile.

             Resta sempre aggiornato…Seguici sui nostri canali Social!

Buone feste da tutto lo staff di MIRVE!
pausaestiva

Buona pausa estiva da tutto il Team Cadtec e Horasis!

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 14 al 18 Agosto e riprenderemo le nostre attività consuete lunedì 21 Agosto

Il nostro portale di supporto sarà attivo 24/7!

Come sempre sarà operativo il nostro portale di supporto tramite il quale potrete inserire in ogni momento i ticket per richieste di intervento, assistenza o per eventuali segnalazioni: i nostri tecnici specializzati saranno a disposizione per rispondere alle vostre richieste.

Hai perso qualche nostro webinar?

Avresti voluto seguire i nostri webinar, ma non ci sei riuscito?
Approfitta della pausa per recuperare: richiedici copia della documentazione dell’intero evento di 30 minuti.
Cliccando sul webinar di tuo interesse verrai rimandato al form di richiesta: riceverai il materiale direttamente nella tua casella mail.

E in più… non perderti il nostro BLOG di settore!

Le novità di settore, le ultime ricerche, i vantaggi e i benefici derivanti dalla gestione dell’informazione aziendale a 360° 🔜 tutto questo nel nostro BLOG.

Resta sempre aggiornato…Seguici sui nostri canali Social!

Buona pausa estiva da tutto lo staff di Cadtec e Horasis!

Puoi progettare prodotti digitali solo se meccanica, elettronica e sviluppo prodotto dialogano (bene) tra loro

Nel sistema ERP sono presenti solitamente tutte le informazioni riguardanti i componenti venduti, sia quelli relativi alla parte meccanica che quelli derivanti della parte elettronica e componenti software. Grazie a questo approccio si può creare un collegamento tra i diversi componenti. Insomma: chi opera nel dipartimento Commerciale o Acquisti o Logistica trova le informazioni raggruppate all’interno di un unico sistema IT… il lavoro quotidiano, di conseguenza, ne risulta privilegiato.

Ciò però non accade negli uffici R&D / progettazione / sviluppo prodotto. O perlomeno non accade se manca la soluzione PLM che fa da collettore di tutte le informazioni e dati prodotto. Tutte le informazioni sono presenti all’interno dei diversi sistemi CAD (meccanici, elettrici, elettronici o sviluppo software), in modo stagno, senza collegamento tra di loro.

Perché è necessario un collegamento?

L’assenza di un collegamento non permette di mostrare interconnessioni, con inevitabili conseguenze:

  • Mancato allineamento tra le modifiche elettriche/elettroniche e quelle meccaniche. Se, ad esempio, un progettista elettronico decide di modificare le dimensioni di un circuito stampato, il progettista meccanico dovrebbe automaticamente essere informato della modifica così da adattare l’alloggiamento che lo contiene.
  • Aumento dei doppioni, soprattutto quando le parti sono utilizzate in più lavorazioni. Il lavoro di produzione viene rallentato e ritardato per capire quale sia la parte da utilizzare. Se il doppione non viene rilevato si rischia di produrre prodotti doppi o pezzi difettosi.
  • Mancato collegamento tra macchina e versione software installata. La value proposition di un prodotto si sposta sempre più nella direzione del software: non conoscere quale versione software sia installata in un macchinario consegnato ad un cliente significa rendere arduo il lavoro di chi dovrà fare la manutenzione sul macchinario.

Il Product Data Backbone

Parliamo di prodotti digitali quando il prodotto ha una elevata percentuale di tecnologia informatica e software. L’utilizzo di un Product Data Backbone consente il collegamento di tutti i dati di prodotto e delle informazioni relative alle differenti discipline: meccanica, elettronica, sviluppo software. Si favorisce la creazione di un vocabolario aziendale condiviso che rende facilitata la comunicazione interdipartimentale.

Indipendentemente dall’area di creazione del componente (meccanica, elettronica, software) è possibile navigare all’interno della struttura prodotto avendo evidenza della versione usata, le revisioni fatte, dove sono usati i componenti. Così facendo si riduce al minimo la riprogettazione di componenti già esistenti e si favorisce il riutilizzo.

Il PLM rappresenta il Product Data Backbone dell’azienda: integra le informazioni provenienti da diversi software di progettazione (MCAD, ECAD e Software). Grazie alla connessione con l’ERP già in uso si aggiungono le informazioni commerciali in esso archiviate: i progettisti possono accedere alle giacenze, ai costi, alle parti più facilmente reperibili presso il fornitore. PLM e ERP si scambiano informazioni in modo bidirezionale creando una struttura navigabile tra prodotti e progetti.

Il processo di sviluppo prodotto necessita di informazioni chiare e precise. E’ possibile sapere con certezza le parti già esistenti, chi le ha realizzate, gli effetti possibili in caso di modifiche (Impact Matrix). Tale processo riduce i tempi di coordinamento tra le varie discipline, incentiva la collaborazione, consente la messa in produzione velocemente e senza errori.
La progressiva e inarrestabile digitalizzazione renderà sempre più necessario un collegamento tra tutte le informazioni relative al prodotto: il PLM diventerà il vero Product Data Backbone, la spina dorsale dei dati di prodotto dell’azienda. In tal modo l’area meccanica, elettronica e lo sviluppo software comunicheranno tra loro in modo fluido e sarà più facile creare i prodotti digitali.

Lo sai che con PRO.FILE puoi gestire, oltre ai CAD meccanici, anche i CAD di progettazione elettrica ed elettronica? Potrai così gestire in modo più produttivo una unica distinta base meccatronica! La soluzione PRO.FILE consente di integrare nativamente i due CAD elettrici più diffusi in Italia, SPAC di SD Project ed EPLAN.

Richiedi una demo di PRO.FILE oggi stesso e scopri gestire in modo unitario e produttivo i tuoi progetti meccatronici.

Fonte dell’articolo e credits immagine: PRO.FILE Italia

Sei curioso di capire come PRO.FILE potrebbe collocarsi all’interno della tua realtà aziendale, e come potremmo collaborare insieme?

Approfondiremo gli argomenti di tuo interesse, o fisseremo una demo di prodotto realizzata specificatamente per la tua realtà aziendale !

banner buone feste Natale

Buone feste natalizie da tutto il Team Cadtec e Horasis!

Cadtec e Horasis per
‘Il Colore Viola Odv’

Il sostegno all’associazione è il nostro modo per ringraziare di tutto ciò che di positivo abbiamo ricevuto anche quest’anno. Inoltre ringraziamo voi, per le occasioni di collaborazione e la fiducia che ci avete riservato e, rinnovando i nostri migliori auguri per un Felice Anno Nuovo, vi invitiamo a visitare il sito dell’associazione: www.ilcoloreviola.it.

Il nostro portale di supporto sarà attivo 24/7!

Come sempre sarà operativo il nostro portale di supporto tramite il quale potrete inserire in ogni momento i ticket per richieste di intervento, assistenza o per eventuali segnalazioni: i nostri tecnici specializzati saranno a disposizione per rispondere alle vostre richieste.

Hai perso qualche nostro webinar?

Avresti voluto seguire i nostri webinar, ma non ci sei riuscito?
Approfitta della pausa per recuperare: richiedici copia della documentazione dell’intero evento di 30 minuti.
Cliccando sul webinar di tuo interesse verrai rimandato al form di richiesta: riceverai il materiale direttamente nella tua casella mail.

E in più… non perderti il nostro BLOG di settore!

Le novità di settore, le ultime ricerche, i vantaggi e i benefici derivanti dalla gestione dell’informazione aziendale a 360° 🔜 tutto questo nel nostro BLOG.

Resta sempre aggiornato…Seguici sui nostri canali Social!

Buone feste da tutto lo staff di Cadtec e Horasis!
Industria 4.0 e PLM

Verso l’Industria 4.0: tra digitalizzazione e PLM

Industria 4.0 e PLM

“Il termine Industria 4.0 (…) indica una tendenza (…) che integra alcune nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro, creare nuovi modelli di business e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti” – Wikipedia

La tendenza maggioritaria delle aziende è di concentrarsi sempre più nell’innovazione delle tecnologie produttive e nell’integrazione di tutte le fasi del ciclo produttivo in ottica di digitalizzazione e Industria 4.0.

Secondo i dati contenuti nel sondaggio della Staufen Akademie di dicembre 2014 le imprese meccaniche si approcciano all’industria 4.0 nei seguenti tre modi:

 

  1. un terzo circa non si è ancora confrontato con l’Industria 4.0;
  2. un altro 33% è ancora in una fase di orientamento e sta valutando i vari scenari in cui è possibile un suo impiego;
  3. il terzo rimanente delle imprese si vede già proiettato in quella che sarà la realizzazione della quarta rivoluzione industriale.

Processi digitalizzati, attenzione ai falsi

Nella pratica si trovano spesso processi che sono solo in apparenza digitali. Un processo digitale, infatti, si può definire tale solo se le informazioni sono nella condizione di essere ulteriormente elaborate. Il fatto che l’informazione non sia più cartacea, non significa per questo che sia digitale, ma è piuttosto semplicemente “elettronificata”.

Ad esempio, una fattura scansionata spedita da un fornitore al proprio cliente per e-mail non è digitalizzata. Le informazioni contenute nella fattura non sono utilizzabili o modificabili digitalmente. Nel caso specifico, è necessario che i dati delle immagini vengano letti mediante Optical Character Recognition, che siano riconosciuti i dati d’intestazione e di posizione e, idealmente, confrontati con un ordine di base nel sistema ERP. Nel caso in cui i valori dell’ordine coincidano con i valori della fattura, viene impiegato un workflow che trasmette i dati della fattura alla contabilità finanziaria per il pagamento.

Un’elaborazione automatizzata tipo di un autentico processo aziendale digitale si caratterizza per informazioni utilizzabili digitalmente, elaborate meccanicamente e sistemi collegati fra loro a tale scopo.

Il PLM come ponte verso l’Industria 4.0

Esaminata dal punto di vista del PDM e PLM, la gestione completa dei dati di prodotto è la base per i processi gestionali in una produzione orientata verso Industria 4.0.

“La gestione efficiente ed efficace di questo modello di prodotto digitale che va dallo sviluppo alla vendita, dalla produzione alla messa in servizio fino alla creazione di valore per il cliente e alla garanzia dei servizi associati al prodotto, viene definita più o meno dall’inizio del nuovo secolo come gestione del ciclo di vita del prodotto o PLM. (…) Tale gestione dei dati di prodotto è il presupposto fondamentale affinché prodotti moderni, “intelligenti” e interconnessi svolgano la loro funzione e abbiano successo sul mercato mondiale. È la condizione essenziale affinché anche la produzione possa essere organizzata collegandola in modo “più intelligente”. È il requisito fondamentale per Industria 4.0”.
– Tesi Hechenberger del Sendler Circle –

Ciò che nel campo commerciale vale per le fatture, può essere applicato anche nei reparti di progettazione e sviluppo. Una richiesta di modifica per un prodotto creata come PDF nel software PLM non è ancora un’informazione utilizzabile. Per divenire tale, l’istruzione in essa contenuta deve essere separata e associata automaticamente al rispettivo componente. Il semplice fatto che le singole voci della modifica siano specificate nella richiesta non consente ancora una classificazione completamente digitale. E non è soltanto quest’informazione che deve essere disponibile a livello digitale e integrata nel sistema, bensì anche l’incarico che ne deriva.

Il processo aziendale digitale

Se, pertanto, nell’ambiente PLM deve nascere un processo aziendale digitale, non è sufficiente mandare un incarico per e-mail e aggiungere i componenti in questione come allegato. Piuttosto l’incarico deve essere attribuito nel software PLM mediante un file d’incarico e ciascun documento deve essere presente soltanto una volta. Il processo di modifica nel sistema PLM guida quindi tutti i dati di prodotto e i documenti collegati alla modifica, accompagnati dal file d’incarico.

Un’azienda pratica una digitalizzazione sistematica end-to-end quando dispone di informazioni in digitale e quando si adopera affinché esse possano essere immediatamente sfruttate da altri sistemi. Le informazioni devono quindi poter essere utilizzate nella loro forma digitale senza interazione umana ed essere in grado di attivare azioni e processi. Si parla, quindi, di “gestione dell’impatto”.

Per una corretta digitalizzazione in ingegneria meccanica, è necessaria una struttura portante adeguata che funga da base per le informazioni. Essa è rappresenta appunto dal Product Data Backbone.

L’azienda deve creare i requisiti tecnici informatici necessari. Sono tre i settori essenziali per la digitalizzazione:

  • il sistema ERP per il collegamento di produzione, finanze, vendita e assistenza;
  • il sistema CRM;
  • il software PLM per la realizzazione e la gestione del prodotto: il Product Data Backbone.

Fonte: PRO.FILE Italia

Sei curioso di capire come PRO.FILE potrebbe collocarsi all’interno della tua realtà aziendale, e come potremmo collaborare insieme?

Approfondiremo gli argomenti di tuo interesse, o fisseremo una demo di prodotto realizzata specificatamente per la tua realtà aziendale !

Ecco perché ERP e PLM dovrebbero andare a braccetto nelle imprese manifatturiere

Il PLM controlla le Informazioni
Crea > Revisiona > Riutilizza

L’ ERP controlla le Risorse
Acquista > Revisiona > Vendi

I rischi di slegare i due sistemi

Esiste un numero significativo di aziende, dove i dipendenti, pur essendo risorse altamente specializzate e ben pagate, impiegano il loro tempo in lavori burocratici e a basso valore aggiunto. Un esempio significativo è l’inserimento manuale delle distinte materiali (BOM) nel sistema ERP: il rischio di errore umano è elevato e il metodo piuttosto superato.

Al di là del costo di personale qualificato speso solo per digitare informazioni da Excel in ERP, occorre considerare l’impatto che un errore di battitura può avere:

  • si acquistano o producono componenti errati che costano denaro e riducono il profitto.
  • si accumulano ritardi nella produzione e magari si incorre in penali di contratto.
  • il cliente è insoddisfatto.
  • la reputazione viene compromessa e il danno d’immagine è elevato.

Integrare ERP e PLM

Nelle aziende manifatturiere l’ERP e il sistema PDM / PLM dovrebbero andare a braccetto ed essere integrati tra loro!
Una soluzione PDM / PLM con una connessione bidirezionale con l’ERP consentirà di sincronizzare dati e documenti di prodotto tra i due sistemi e aiuterà a risolvere tali problemi.

PDM / PLM come Product Data Backbone

In primo luogo, il sistema PDM / PLM deve fungere da Product Data Backbone dei dati di prodotto: mette in struttura gerarchica e collega tra loro i dati e i documenti del prodotto e allo stesso tempo tiene sotto controllo versioni e revisioni.

Il Product Data Backbone garantisce che la distinta base (BOM) e i documenti associati – come specifiche, manuali, etc. – vengano automaticamente sincronizzati con il sistema ERP.

Di conseguenza,

  • chi si occupa di produzione ha sempre accesso alla versione corretta del disegno CAD da produrre.
  • chi si occupa degli acquisti ha accesso in tempo reale ai documenti e alle informazioni aggiornate (ad es. i disegni costruttivi) senza uscire dal consueto ambiente di lavoro ERP, scrivere richieste email o effettuare chiamate ai colleghi.
  • chi si occupa di progettazione ha accesso in tempo reale alle informazioni sulle componenti di acquisto presenti nell’ERP, come la quantità presente a magazzino, il prezzo, lo stato (ad es. se obsoleto…).

In sintesi

Ecco come trarre i maggiori vantaggi dell’integrazione tra i due sistemi:

  • Il PLM supporta nel progettare e rilasciare un prodotto.
  • L’ERP supporta la pianificazione, in che modo il prodotto sarà fabbricato e venduto.

Integrando ERP e PLM è possibile ottenere benefici evidenti fin da subito:

  • scambio dati rapido e sicuro tra ERP e Engineering
  • basta utilizzo di dati e documenti errati o obsoleti
  • riduzione al minimo del numero dei componenti, evitando la riprogettazione e i costi di gestione dei doppioni
  • soddisfazione del cliente ai massimi livelli
  • … è essenziale per la strategia di  digitalizzazione / Industria4.0 dell’azienda

Vuoi organizzare la conoscenza aziendale in modo razionale ed efficace? Vuoi migliorare la condivisione della conoscenza e lo scambio di informazioni tra le diverse aree aziendale senza ritardi e con la certezza di mettere a disposizione sempre dati aggiornati in tempo reale? Richiedi una demo di PRO.FILE Product & Document Lifecycle Management presso la tua sede o richiedi la documentazione del webinar di PRO.FILE Italia per approfondire l’argomento.

Fonte dell’articolo: Dimitri Baumtrok (PROCAD)

Sei curioso di capire come PRO.FILE potrebbe collocarsi all’interno della tua realtà aziendale, e come potremmo collaborare insieme?

Approfondiremo gli argomenti di tuo interesse, o fisseremo una demo di prodotto realizzata specificatamente per la tua realtà aziendale !

Webinar (2)

21.04.2022 | Webinar: Il process management con PRO.FILE – SAP

Webinar: Giovedì 21.04.2022 dalle ore 16:00

Sfida: Come monitorare, controllare e automatizzare i processi grazie all’integrazione PRO.FILE – SAP?

Per l’efficienza aziendale nell’ottica di industria 4.0 sta diventando un elemento fondamentale l’integrazione dei sistemi ERP con i sistemi PLM.

Il rendimento e la gestione dei processi, infatti, influiscono in modo decisivo nello sviluppo aziendale. Per eseguire al meglio il piano di trasformazione verso la digitalizzazione, elemento risolutivo diventa quindi: monitorare, controllare e automatizzare le attività e i progetti all’ interno dei flussi di lavoro.

Obiettivo essenziale della trasformazione aziendale rimane la produzione “on time & in buget” che può essere raggiunto solo da chi pianifica e controlla i processi importanti. Pianificare e automatizzare i flussi oltre a ridurre tempi e costi permette un efficientamento della produzione ma anche il miglioramento della gestione documentale da esso derivata, che spesso appesantisce e dilaziona il lavoro quotidiano.

Optando per sistemi che consentono la standardizzazione dei principali processi aziendali, si riducono al minimo tutti i possibili errori di digitazione che potenzialmente possono generare equivoci nella fase di produzione. Inoltre, l’automazione dei flussi che gestiscono la documentazione e la formalizzazione del processo decisionale aumentano la produttività e snelliscono le procedure, avendo così una riduzione dei tempi e una semplificazione delle operazioni quotidiane.  Un sistema produttivo e documentale automatizzato e gestito secondo queste logiche rende così il processo verso la digitalizzazione più veloce ed efficiente.

Contenuti del Webinar – Seminario online gratuito:

Affronteremo temi quali:

  • La gestione dei processi in ottica Industria 4.0
  • I vantaggi dell’automazione dei processi
  • La conduzione dei processi con PRO.CEED
  • L’efficienza dell’integrazione PRO.FILE – SAP
  • I benefici della gestione dei processi con l’integrazione PRO.FILE – SAP

Webinar (1)

24.03.2022 | Webinar: ERP SAP e PLM PRO.FILE: i benefici della gestione integrata

Webinar: Giovedì 24.03.2022 dalle ore 16:00_ Stefano De Toni Sales PRO.FILE Italia

Sfida: Come rendere più efficiente la condivisione di dati fra il PLM PRO.FILE e l’ERP SAP?

Mancato aggiornamento delle informazioni fra i dati presenti in ERP e nel PLM. Errori di digitazione, disallineamento delle distinte base o addirittura import ed export dei dati operato manualmente con uno spreco notevole di tempo, il rischio di commettere errori nella digitazione dei metadati e senza alcun controllo sugli accessi alle informazioni.

Queste sono alcune delle problematiche derivanti dalla mancata integrazione fra due dei principali sistemi in uso in azienda: l’ERP e il PLM.

Silver Partner e partner strategico della soluzione ERP SAP, PRO.FILE ha studiato una specifica integrazione fra i due sistemi che consente il perfetto aggiornamento dei dati in senso bidirezionale ed automatizzato.

Scegliendo l’integrazione PRO.FILE con SAP, si semplifica la collaborazione fra i reparti aziendali, per non lavorare mai più con dati errati o obsoleti. Minimizzare le varianti generate in ufficio tecnico accedendo ai dati SAP direttamente dalla tua interfaccia CAD grazie alle integrazioni di PRO.FILE. Automatizza e controlla le sincronizzazioni di dati fra i sistemi migliorando l’efficienza della tua azienda.

Contenuti del Webinar – Seminario online gratuito:

Affronteremo temi quali:

  • Lo stato della gestione dei dati fra i vari sistemi nelle aziende
  • I principali rischi derivanti dalla mancata gestione sincronizzata
  • L’integrazione PRO.FILE – SAP
  • Come funziona la condivisione bidirezionale?
  • Focus: i processi tramite PRO.CEED e l’integrazione PRO.FILE – SAP
  • Tutti i vantaggi derivanti dall’adozione dei sistemi integrati con PRO.FILE

Ricerca morfologica

17.02.2022 | Webinar: I vantaggi della ricerca morfologica: l’integrazione PRO.FILE – 3D Part Finder

Webinar: Giovedì 17.02.2022 dalle ore 16:00 

Sfida: Come aumentare l’efficienza nell’utilizzo dei componenti tramite la ricerca secondo forme geometriche similari?

ell’ambito dell’efficienza aziendale, il Reparto Tecnico spesso si scontra con i costi derivanti dalla riprogettazione dei componenti.
Le metodologie di riutilizzo e standardizzazione della componentistica sono essenziali per evitare di riprogettare e, se correttamente applicate, consentono di risparmiare tempo e lavoro ai progesttisti.
Nella gestione dei componenti, utilizzando sia CAD 2D che 3D, la ricerca secondo forme geometriche similari costituisce un notevole punto di svolta poichè permette di accedere alla libreria dei componenti secondo forme similari ed evidenziare direttamente tutte le parti, anche appartenenti a diversi assiemi, che corrispondono a morfologie, dimensioni, specifiche similari a quella desiderata.

Contenuti del Webinar – Seminario online gratuito:

In questo webinar affronteremo temi quali:

  • Riutilizzo dei componenti: perchè è importante?
  • Lo stato dell’arte nella ricerca e la riprogettazione delle parti
  • Le metodologie di classificazione dei componenti
  • La ricerca geometrica delle parti 3D
  • Quantificare il vantaggio: Il ROI derivante dal riutilizzo

PLMtoGO_Eurotecnica

23.06.2021 | PLM ToGO Digital Edition: Eurotecnica S.p.A.

Eurotecnica S.p.A. - PRO.FILE

Eurotecnica S.p.A. condivide e mostra in live streaming su PRO.FILE l’esperienza PLM 

Data: 23 giugno 2021

Orario: 15.00 – 16.30

Location: Online!
Conosci i nostri clienti direttamente dalla tua scrivania e lasciati guidare attraverso la loro storia di trasformazione digitale. 

Relatori:
Francesca Giachetti – Marketing Manager PRO.FILE Italia
Enrico Borca – Sales & Partner Manager PRO.FILE Italia
Stefano Sormani – IT Specialist Eurotecnica S.p.A.

Eurotecnica-plmtogo

Agenda dell’Evento:

    • Introduzione di Benvenuto – Francesca Giachetti
    • PRO.FILE in Italia – Enrico Borca
    • EUROTECNICA, l’azienda – Stefano Sormani
    • Il Progetto PRO.FILE in EUROTECNICA – Stefano Sormani
      • Gestione delle Commesse
      • Gestione processo Ufficio Acquisti
      • Gestione dei template di commessa
      • Gestione comunicazione EUROTECNICA – Cliente/Fornitore secondo protocollo concordato
      • Cloud collaboration: utilizzo di PROOM per scambio documentazione in/out con Clienti e Fornitori
      • Integrazione con Autocad Mechanical
      • Sviluppi futuri
    • LIVE sul sistema PRO.FILE – Stefano Sormani
    • L’architettura di PRO.FILE – Enrico Borca
    • Domande e risposte

Contatti utili: more info?

Siamo a tua completa disposizione per ogni tipo di informazione: indicazioni tecniche, chiarimenti sugli argomenti trattati, prenotazione di una sessione di approfondimento o di un workshop dedicato…
Contattaci allo 0445.380175 o scrivici a [email protected]