19.09.18 | Webinar: Gestione documentale strutturata DMStec

Il webinar presenta quello che gli ingegneri si aspettano dai sistemi di gestione documentale e mostra come queste sfide possono essere superate con il DMStec.

I sistemi di gestione dei documenti per le aziende di produzione e di impiantistica devono essere in grado di soddisfare esigenze molto specifiche che vanno oltre le possibilità della maggior parte dei sistemi di gestione documentale. Questi sistemi devono offrire la possibilità di gestire i documenti in modo da rispecchiare i processi tipici delle aziende di produzione o di impiantistica e strutturare le informazioni sul prodotto (Distinte basi, codici articolo, commesse, WBS) insieme ai documenti stessi in una struttura gerarchica ad albero (DMStec).

Contenuti del webinar – Seminario online gratuito

  • Il DMS nelle aziende manifatturiere e di impiantistica.
  • Gestione documentale strutturata di prodotto o di commessa.
  • Gestione relazione gerarchiche tra: WBS di progetto, codici articoli prodotto e distinte base (BOM), files CAD, data sheet, documenti.
  • Integrazioni con: email, Office e MS Project.
  • Transmittal: trasmissione di documenti di progetto a clienti e fornitori.
  • Visualizzazione disegni e documenti relativi ai codici prodotto direttamente nell’interfaccia ERP.

Richiedi Ora la documentazione del Webinar se non hai potuto partecipare!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

Intervista con Raimund Schlotmann, AD di PROCAD

Senza una sistematica manutenzione dei dati di prodotto, nell’ingegneria meccanica e nell’impiantistica la digitalizzazione diventa impossibile

Intervista con Raimund Schlotmann, amministratore delegato di PROCAD GmbH & Co. KG realizzata dalla Vogel Business Media, rivista specializzata sulla progettazione automatica.

1. Che relazione vede Lei tra PLM e Industria 4.0?

La risposta è semplice. PLM costituisce uno dei presupposti della digitalizzazione nell’industria manifatturiera. “Con la digitalizzazione dei prodotti, ad esempio, aumentano le percentuali di elettronica e software nei prodotti e, di conseguenza, vi è la necessità di riconoscere che i settori di sviluppo dipendono dalla gestione sistematica dei dati di prodotto. Pertanto, digitalizzazione dei prodotti significa automaticamente anche digitalizzazione di tutti i dati di prodotto lungo l’intero ciclo di vita. Con offerte di assistenza tipo Predictive Maintenance, la quantità di dati diventa addirittura maggiore. La gestione dei dati di prodotto è la classica funzione svolta dai sistemi PDM e PLM ed è uno dei presupposti della digitalizzazione nell’industria manifatturiera. In questo campo, tuttavia, c’è ancora molto da fare in tante aziende. Spesso documenti come, ad esempio, i rapporti di assistenza, non sono ancora integrati nella gestione dei dati di prodotto. Ciò significa che continuano ad esservi informazioni scollegate e indipendenti tra loro e che non vi è un Product Data Backbone sistematico.

2. Che cosa significa per lei Product Data Backbone?

È una base di informazioni in cui confluiscono e vengono associati tutti i dati di prodotto e i documenti in formato digitale. I documenti negli armadi e su carta o i file su personal computer non possono essere mai parte di un processo completamente digitalizzato. Nemmeno l’archiviazione di file con documenti di progetti o incarichi nel file system di Microsoft costituisce un procedimento digitalizzato in quanto non vi è alcuna relazione digitale tra i documenti archiviati in esso. In quanto struttura portante delle informazioni relative al prodotto di un’azienda, il Product Data Backbone, deve consentire processi digitali.

3. Quali dati da quali fonti sono interessati?

Tra i dati di prodotto rientrano necessariamente i dati di M-CAD, i dati CAD elettrici ed elettronici e i software di prodotto. Informazioni importanti sul prodotto si trovano tuttavia anche nei documenti di Office, nel sistema ERP, nel CRM o nel Support System, ecc. Tutte queste informazioni devono confluire nel Product Data Backbone. Determinante a questo proposito è che la struttura tecnica di una macchina o di un impianto sia all’avanguardia. A tale struttura della macchina vengono generalmente associati tutti i documenti che fanno parte di un prodotto. Oltre ai documenti CAD, vi sono, ad esempio, capitolati, contratti, documenti relativi all’incarico, corrispondenza con il cliente, fino ad arrivare alle schede prodotto, agli ordini o alle bolle di consegna per i componenti. Con le bolle di consegna e le fatture entra già in gioco il sistema ERP. L’integrazione tra ERP e PLM svolge quindi un ruolo fondamentale nella digitalizzazione: dati anagrafici articoli, distinte base o documenti CAD devono essere sincronizzati automaticamente tra i due sistemi in entrambe le direzioni.

4. Può chiarire la Sua tesi con degli esempi?

Penso qui a molti clienti PROCAD che utilizzano il nostro PLM PRO.FILE come sistema di gestione dei documenti e dei dati di prodotto e lo hanno contestualmente integrato nel proprio sistema ERP. Una di queste aziende è la 2G Energy, casa produttrice di centrali di cogenerazione. Quando l’azienda ha iniziato per la prima volta ad occuparsi attivamente della gestione di documenti e dei dati di prodotto, tra le priorità vi era innanzitutto un catalogo di pezzi di ricambio. Ben presto ci si rese conto che non avrebbe funzionato senza strutture di prodotto basate su modelli CAD. Pertanto, sono stati integrati CAD, PDM e ERP. I pezzi di ricambio devono però in definitiva essere compatibili con la distinta base reale e l’intera struttura del prodotto. In questo modo la struttura del prodotto assumeva improvvisamente una funzione del tutto centrale. Oggi, per l’appunto, non è più sufficiente che il tecnico addetto alla manutenzione installi presso il cliente un pezzo di ricambio facendosi firmare una ricevuta di assistenza prima di ripartire. L’assistenza, per essere efficace e di qualità, richiede che l’intera procedura e tutta la relativa documentazione vengano gestite e documentate in modo digitale.

5. Quali vantaggi offre la gestione sistematica dei dati di prodotto nell’ingegneria meccanica e nell’impiantistica?

L’obiettivo più importante è la digitalizzazione dei flussi di lavoro, indipendentemente se si tratti della fase di sviluppo, dell’esecuzione dell’ordine, della gestione del contratto o dell’assistenza al cliente. La gestione sistematica dei dati di prodotto fa sì che le informazioni vengano reperite più velocemente. Scompare l’acquisizione ripetuta di dati. E si evitano, inoltre, banche dati obsolete o non aggiornate e quindi errori nella fabbricazione o inconvenienti nelle procedure di lavoro. Annovero tra i vantaggi anche la semplificazione di attività a basso valore aggiunto o attività routinarie che risultano poco gradite. Ma torniamo alla 2G Energy. Un tecnico della manutenzione di quest’azienda sa perfettamente, quando si occupa di una comunicazione di guasto, con quale impianto ha a che fare. Egli ha accesso a tutti i documenti relativi all’impianto. Di regola, egli andrà subito dal cliente con il pezzo di ricambio giusto. In questo modo si riducono i costi, cosa che, naturalmente, si traduce in una migliore assistenza e soddisfazione del cliente.  È ovvio che, in caso di avaria di una centrale termoelettrica, se ne auspica il ripristino nel più breve tempo possibile.

6. Quali soluzioni offre PROCAD per una gestione sistematica dei dati?

Il nostro portafoglio prodotti comprende il sistema PRO.FILE di Product and Document Lifecycle Management per la gestione di tutti i dati e documenti nel ciclo di vita del prodotto, l’Add-on PRO.CEED per il controllo e l’automazione dei processi sistematici di PLM e di digitalizzazione nonché il sistema di cooperazione PROOM per lo scambio sicuro di dati in progetti di sviluppo con partner interni ed esterni.

7. Quali sono i particolari punti di forza del sistema PROCAD?

Le sfide della digitalizzazione non vengono risolte primariamente dalla tecnologia o dai software. PROCAD ha realizzato questi sistemi assieme al cliente in oltre 1.000 aziende del settore dell’ingegneria meccanica e dell’impiantistica, dei beni strumentali e del servizio pubblico. PROCAD possiede, pertanto, ciò che si suole chiamare esperienza. Uno dei punti di forza delle nostre soluzioni sta nel fatto che i clienti sono in grado di adattare da soli i propri sistemi grazie alla configurazione ad opera del cliente stesso che evita costose spese di programmazione. E quando si tratta di digitalizzazione e d’Industria 4.0, è proprio quello che ci vuole: flessibilità e anche capacità di adattarsi continuamente alle nuove realtà.

Vuoi far parte del nostro team? Area Customer Support

Siamo alla ricerca di una risorsa da inserire nell’Area Customer Support: inviaci il tuo CV!

Siamo Competence Center certificato per soluzioni PLM e di gestione documentale.
Per ampliare il nostro team, stiamo selezionando una nuova risorsa da inserire nell’Area Customer Support per gestire i ticket di assistenza e supporto derivanti dalle nostre aziende clienti e per le relative attività di sviluppo e implementazione.

La persona che cerchiamo ha una formazione informatica (neodiplomato o neolaureato) con conoscenza dei linguaggi di programmazione .Net e VB6 & VBA.
Saranno considerati preferenziali, ma non vincolanti, la conoscenza del linguaggio di programmazione C# e della lingua inglese.

Siamo alla ricerca di una persona proattiva e curiosa nell’apprendere, capace di relazionarsi a tutti i differenti livelli e con una buona attitudine al lavoro all’interno di un team giovane e coeso.
Per proporre la propria candidatura inviare il curriculum vitae all’indirizzo mail [email protected]

Sede di lavoro: Thiene (VI)

19.07.18 | Webinar: PRO.FILE 8.7, pronti ad affrontare le sfide del futuro

Con PRO.FILE 8.7 vi assicurerete ancora più ordine e organizzazione nel vostro sistema

Ecco le innovazioni più importanti della nuova Release che verranno trattate nel webinar:

  • Utilizzo di Cartelle o Folder generici per l’aggregazione dei files e degli oggetti a discrezione del cliente
  • Creazione di Categorie per associare gli oggetti PRO.FILE secondo una logica
  • Estensione di funzionalità del Generic Job Server (ad esempio integrazione PRO.FILE – PROOM)
  • Conversione dei formati CAD di altri sistemi CAD in Inventor, Creo e SIEMENS NX
  • Disponibilità del PRO.FILE APP Server

Non sei riuscito a partecipare all’evento ma ti interessa approfondire l’argomento? Richiedi il podcast dell’evento, è gratuito!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

21-26-28.06.18 | Webinar: SolidWorks, Solid Edge e Creo Parametric necessitano del PLM

I sistemi di modellazione CAD 3D sono alla base dello sviluppo di tutti i moderni prodotti manifatturieri. I modelli 3D sono caratterizzati da strutture dati altamente complesse. Le aziende devono essere in grado di mantenere le loro specifiche strutture CAD (parti e assiemi) insieme a tutti i riferimenti con i documenti esterni.

Queste sfide impongono di ripensare i propri processi di progettazione e la tradizione struttura a cartelle del File System non è in grado di supportarle.
E poi c’è il problema di dover eseguire il backup di questi dati.
I sistemi PDM/PLM riuniscono i sistemi CAD 3D, i processi di sviluppo del prodotto e di gestione del suo ciclo di vita: il time-to-market è ridotto, gli standard qualitativi vengono rispettati e il decision making viene guidato solo dai dati e dalle informazioni in tempo reale e condivise.

Contenuti del Webinar – Seminario online gratuito

  • Sfide nella gestione dei dati di prodotto nella fase di sviluppo prodotto
  • PDM, PLM e DMStec nella progettazione
  • Cosa sono i sistemi PDM e i sistemi PLM? In cosa si differenziano?
  • Funzioni di un’integrazione del PLM con il sistema CAD (3D, 2D e E-CAD)
  • Presentazione della specifica integrazione CAD con PRO.FILE
  • Quali sono i vantaggi?
  • Casi di successo in aziende manifatturiere e impiantistiche.

Abbiamo presentato tre differenti webinar per i più utilizzati CAD 3D (SolidWorks, Solid Edge e Creo Parametric) che si integrano con il sistema PLM PRO.FILE. Scegli quello che interessa la tua azienda!

Non sei riuscito a partecipare all’evento ma ti interessa approfondire l’argomento? Richiedi il podcast dell’evento, è gratuito!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

14.06.18 | Webinar: PLM Highlights, mantenere l’ordine con intelligenza

Nel nostro Webinar vi mostriamo come ordinare i vostri dati e i documenti con un sistema Product and Document Lifecycle Management.

L’obiettivo: una ricerca veloce, senza perdite di tempo e diventando più produttivi.

L’ordine rappresenta metà della vita … ma allora l’altra metà è dominata da confusione di dati, ricerche e malintesi? Per l’appunto nei reparti tecnici, circa il 25% dell’orario di lavoro viene perso in ricerche e chiarimenti, con dispendiose conseguenze.

Il sistema PLM e DMStec PRO.FILE, rivolto specificamente alla media e grande azienda manifatturiera, di Engineering e impiantistica, vi offre la base per ritrovare velocemente i dati, evitando lunghe ricerche.

Gli argomenti trattati insieme ed esempi pratici

  • I principi da tenere in considerazione per ordinare al meglio file e documenti
  • Il metodo PRO.FILE per mantenere l’ordine
  • Le nostre best practice

Non sei riuscito a partecipare all’evento ma ti interessa approfondire l’argomento? Richiedi il podcast dell’evento, è gratuito!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

Che successo lo User Meeting 2018!

Che soddisfazione!

Ha ottenuto riscontri molto positivi il PRO.FILE Italia User Meeting 2018, l’evento che si è svolto ieri presso la sede centrale del nostro cliente PERFORMANCE IN LIGHTING Group a Colognola ai Colli vicino Verona.
Il Gruppo Performance in Lighting, cliente PRO.FILE sin dal 2005, che ha gentilmente accettato di ospitare l’Evento, è tra i leader internazionali nel settore dell’illuminazione con varie sedi nel mondo.

Una giornata ricca di contenuti dove sono state presentate tutte le funzionalità di PRO.FILE e la nuova versione 8.7 e NEXT e che ha visto tra i relatori anche la partecipazione di PROCAD, l’azienda tedesca produttrice di PRO.FILE di cui PRO.FILE Italia è partner esclusivo dal 1999, oltre all’esperienza diretta con PRO.FILE maturata dal Gruppo Performance in Lighting.

Alcuni momenti salienti

Guarda in questo video i momenti più belli dell’evento!

Vorresti ricevere copia della documentazione?

Richiedi Ora la documentazione se non hai potuto partecipare!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

25.10.17 | Webinar: Non c’è Industria 4.0 senza PLM

La tua azienda ha già compreso la portata innovativa e le opportunità legate all’Industria 4.0? Vorresti investire in nuove soluzioni per la gestione dei dati e delle informazioni, ma non sai da che parte iniziare? E’ necessario il tutto subito oppure è possibile fare un passo alla volta per step successivi? La Quarta Rivoluzione industriale è già iniziata, non rimanere indietro…
Il Webinar serve ad approfondire l’argomento e a dimostrare come con il PLM si possono creare già oggi le basi per la digitalizzazione e come le medio-grandi aziende d’ingegneria meccanica e impiantistica hanno già affrontato le prime tematiche di Industria 4.0.

Contenuti del Webinar – Seminario online gratuito

  • Con il PLM in cammino verso Industria 4.0
  • Che cos’è un Product Data Backbone?
  • Le nostre Best Practice nel percorso della digitalizzazione

Clicca per maggiori informazioni oppure contattaci al numero telefonico 0445 380175.

Richiedi Ora la documentazione del Webinar se non hai potuto partecipare!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

11.10.17 | Webinar: Migrazione da PSP Productstream Professional

Con l’annuncio del ritiro del PDM Autodesk ProductStream Professional (PSP), gli utenti si pongono ora la domanda: come dovrò gestire in futuro i miei dati di prodotto? La migrazione dei dati è d’obbligo, ma come bisogna procedere?

Inoltre chiariremo alcuni dei principali dubbi che accompagnano un progetto di migrazione PDM: durante il passaggio i dati vanno perduti? È possibile pianificare un progetto del genere? Quali procedure vengono modificate in futuro? Quali i criteri da utilizzare per il cambiamento?

Il webinar ci mostra quali criteri seguire di fronte a questo quesito. Al primo posto non vi sono i singoli elementi funzionali; i responsabili discutono piuttosto sul tema “Quale valore aggiunto si possono aspettare oggi le aziende dal PLM?” e come è possibile realizzarlo.

Contenuti del webinar – Seminario online gratuito

  • Dilemma decisionale: la sostituzione di PSP
  • Criteri decisionali rispetto alla soluzione PLM di PRO.FILE
  • È possibile fare una comparazione tra PRO.FILE e PSP ProductStream Professional?
  • Esempi e best practice: come procedere alla sostituzione di PDM?

Non sei riuscito a partecipare all’evento ma ti interessa approfondire l’argomento? Richiedi il podcast dell’evento, è gratuito!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE

20.09.17 | Webinar: ROI – Il PLM vale l’investimento?

Come specialisti PDM/PLM spesso ci viene chiesto se le soluzioni PLM siano un investimento che conviene veramente.
E noi vi dimostreremo che ne vale davvero la pena: gli ingegneri e i progettisti impiegano oltre il 30% del loro orario di lavoro a cercare documenti e informazioni, coordinare i compiti e svolgere lavori di routine. I sistemi PLM contribuiscono in modo determinante a ridurre sensibilmente le attività improduttive e a ottimizzare i processi di sviluppo dei prodotti.

Tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto beneficiano di questo modo intelligente di lavorare: dallo sviluppo all’organizzazione del lavoro, dalla produzione al servizio e alla manutenzione.

In questo webinar riceverete maggiori informazioni sui vantaggi economici della gestione dei dati di prodotto (PDM) e della gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM).

Contenuti del webinar – Seminario online gratuito

  • Riutilizzo dei componenti e possibilità di evitare doppioni
  • Sincronizzazione automatica dei dati di base
  • Coordinamento dei processi di modifica
  • Automazione dei documenti degli impianti

Non sei riuscito a partecipare all’evento ma ti interessa approfondire l’argomento? Richiedi il podcast dell’evento, è gratuito!

RICHIEDI DOCUMENTAZIONE